Convocazione della riunione del 15.05.2024

Sulla base del precedente incontro, i cui esisti potete trovare qui, vogliamo convocare la riunione del gruppo di costruzione del Circuito Economico (1) di Comunità Solidali.

(1) – La locuzione “Circuito Economico” è provvisoria e serve solo a identificare per ora il gruppo

Giorno ed ora dell’incontro

Mercoledì 15 maggio dalle 21:00 alle 23:00

Entra Zoom Riunione
https://us06web.zoom.us/j/87415397436?pwd=sp7t9wEgwKAn07XpRmOpkCi7uzd8pA.1

ID riunione: 874 1539 7436
Codice d’accesso: 412375

Ordine del giorno

Di cosa parleremo nella riunione? Ecco i punti:

1 – Approvazione – Approvazione per silenzio-assenso dei verbali delle due precedenti riunioni.
2 – Discussione – Proseguimento della discussione sulla costituzione di un organismo comune di governo, per la presa di decisioni riguardanti la rete economica, con una rappresentanza per ogni comunità economica.
3 – Decisione – Costituzione di un organismo comune di governo, per la presa di decisioni riguardanti la rete economica, con una rappresentanza per ogni comunità economica.
4 – Decisione – Identificazione di un nome per il gruppo / progetto
5 – Varie ed eventuali

Grazie!

Continuiamo insieme questo cammino.

Esiti della riunione

La riunione si è svolta secondo quanto previsto.
Di seguito riportiamo le decisioni adottate e in fondo il verbale della riunione.

Decisioni

1) I verbali delle due precedenti riunioni sono adottati..

2) All’inizio di ciascuna riunione il conduttore legge le decisioni prese nella riunione precedente, se necessario una sintesi del verbale precedente e l’o.d.g. della riunione presente.

3) Costituzione dell’organismo comune di governo.

L’organo di governo del gruppo del Circuito Economico di Comunità Solidali è l’Assemblea.

L’Assemblea è composta da

  • 2 rappresentanti per ogni realtà di gruppo o comunità che partecipa al Circuito Economico; ogni gruppo sceglie i suoi rappresentanti privilegiando sensibilità differenti nei prescelti;
  • 2 rappresentanti dell’organizzazione di Comunità Solidali;
  • 1 o 2 membri dell’organizzazione di Comunità Solidali in qualità di organizzatori e moderatori delle riunioni, senza diritto di voto.

L’Assemblea può decidere di invitare a far parte di essa, come componente aggiunto, chiunque ritenga necessario. I nominati rimangono componenti dell’Assemblea fino a che questa non decide di farli decadere.

L’Assemblea decide:

  • attraverso la ricerca del punto di mediazione su cui tutti sono d’accordo;
  • se questa possibilità non si verifica, in seconda opzione, ricerca la soluzione che determina la minoranza minima (inferiore al 40%) e l’adotta, mantenendo come criterio di valutazione della soluzione scelta il punto di vista della minoranza;
  • se neanche la seconda opzione è praticabile, la decisione non viene presa e si continua nella discussione e nel confronto fino ad un nuovo tentativo di decisione.

L’Assemblea si avvale di Gruppi di Lavoro (GdL) per ricevere le proposte su cui decidere:

  • l’Assemblea nomina ciascun GdL ed i suoi componenti, che possono provenire dall’Assemblea stessa, essere membri dell’organizzazione di Comunità Solidali o esperti esterni;
  • i GdL possono essere permanenti o temporanei;
  • ogni GdL nomina al suo interno un rappresentante per l’Assemblea, con compiti di interfaccia e raccordo;
  • il rappresentante del GdL entra a far parte dell’Assemblea in modo automatico (se già non ne fa parte) fino alla decadenza del GdL.

Verbale

Verbale non consolidato
Il presente verbale è stato redatto in diretta. Pertanto non è definitivo e ogni cambiamento, precisazione, correzione è possibile. Si invitano, pertanto, i partecipanti a segnalare tali cambiamenti a contatti@comunitasolidali.it.

Incontro del 15.05.2024

Presenti

Felice Francescangeli – GAS Genova
Paolo Tanga – ex Auritiani
Filippo Mazzega – Aleteia
Cristina Toti – UniCal
Gregorio Lombardi – Ciurma

Marco Marrazza – CS
Davide Gionco – CS

Assenti giustificati

Andrea Pilati
Marco Chabod

Ordine del giorno

1 – Approvazione – Approvazione per silenzio-assenso dei verbali delle due precedenti riunioni.
2 – Discussione – Proseguimento della discussione sulla costituzione di un organismo comune di governo, per la presa di decisioni riguardanti la rete economica, con una rappresentanza per ogni comunità economica.
3 – Decisione – Costituzione di un organismo comune di governo, per la presa di decisioni riguardanti la rete economica, con una rappresentanza per ogni comunità economica.
4 – Decisione – Identificazione di un nome per il gruppo / progetto
5 – Varie ed eventuali

Discussione

Punto 1 dell’odg

Non avendo ricevuto eccezioni e richieste, il verbale della precedente riunione è adottato.

Dopo un breve confronto sulle modalità di ricapitolazione, si decide che all’inizio di ciascuna riunione il conduttore legge le decisioni prese nella riunione precedente, se necessario una sintesi del verbale precedente e l’odg della riunione presente.

Punto 2 dell’odg

Si passa alla discussione del punto 2: dopo un’analisi e un confronto su varie proposte si decide sul meccanismo di costituzione dell’organo di governo e sulle modalità di presa delle decisioni. La decisione è illustrata al punto 3.

Nella discussione sono sorti alcuni punti sui quali i presenti hanno ritenuto necessario sviluppare una ulteriore riflessione e hanno convenuto di riportarli all’odg della prossima riunione. Ne diamo qui un elenco con succinta descrizione:

  • incentivi alla partecipazione alle riunioni: pro e contro e eventuali meccanismi di incentivazione;
  • identità e comunicazione: come costruire una identità per il gruppo e come comunicarla all’esterno (anche in relazione a Comunità Solidali quale organizzatore del progetto);
  • costruzione dell’identità: metodi e strumenti (tempo, valori, formazione, partecipazione e, soprattutto, attività comuni); esplicitazione dei valori (in gran parte già comuni), accordo sui significati assegnati ai termini che si usano, superamento dell’isolamento dei gruppi attraverso forme di organizzazione, superamento dicotomia produttore/consumatore;
  • la minoranza nelle decisioni (vedi pto 3): approfondire i meccanismi di integrazione dei punti di vista minoritari, anche in vista del’eventuale crescita del numero delle persone coinvolte nelle decisioni.

Punto 3 dell’odg

L’organo di governo del gruppo del Circuito Economico di Comunità Solidali è l’Assemblea.

L’Assemblea è composta da

  • 2 rappresentanti per ogni realtà di gruppo o comunità che partecipa al Circuito Economico; ogni gruppo sceglie i suoi rappresentanti privilegiando sensibilità differenti nei prescelti;
  • 2 rappresentanti dell’organizzazione di Comunità Solidali;
  • 1 o 2 membri dell’organizzazione di Comunità Solidali in qualità di organizzatori e moderatori delle riunioni, senza diritto di voto.

L’Assemblea può decidere di invitare a far parte di essa, come componente aggiunto, chiunque ritenga necessario. I nominati rimangono componenti dell’Assemblea fino a che questa non decide di farli decadere.

L’Assemblea decide

  • attraverso la ricerca del punto di mediazione su cui tutti sono d’accordo;
  • se questa possibilità non si verifica, in seconda opzione, ricerca la soluzione che determina la minoranza minima (inferiore al 40%) e l’adotta, mantenendo come criterio di valutazione della soluzione scelta il punto di vista della minoranza;
  • se neanche la seconda opzione è praticabile, la decisione non viene presa e si continua nella discussione e nel confronto fino ad un nuovo tentativo di decisione.

L’Assemblea si avvale di Gruppi di Lavoro (GdL) per ricevere le proposte su cui decidere.
L’Assemblea nomina ciascun GdL ed i suoi componenti, che possono provenire dall’Assemblea stessa, essere membri dell’organizzazione di Comunità Solidali o esperti esterni. I GdL possono essere permanenti o temporanei. Ogni GdL nomina al suo interno un rappresentante per l’Assemblea, con compiti di interfaccia e raccordo. Il rappresentante del GdL entra a far parte dell’Assemblea in modo automatico (se già non ne fa parte) fino alla decadenza del GdL.

Punto 4 dell’odg

Non discusso, si rimanda alla prossima riunione.

Punto 5 dell’odg

In merito alle Varie ed Eventuali, Davide, dopo una breve illustrazione del lavoro fatto all’interno dell’organizzazione di Comunità Solidali, riporta alcune richieste ai gruppi o comunità membri del Circuito Economico:

  • mappare le imprese – richiesta ai gruppi del circuito di fornire un elenco delle imprese dei loro territori o con cui già operano;
  • mappare le comunità – richiesta di compilare il modulo presente sul sito alla pagina dedicata al Circuito Economico: https://comunitasolidali.it/gli-incontri-del-circuito-economico/
  • esperti nei settori professionali – richiesta di condividere contatti di esperti nei seguenti settori: informatica – marketing – giuristi – fiscalisti – commercialisti.

L’assemblea dei presenti decide di riconvocarsi per il prossimo incontro il 29.05.2024 alle ore 21.